torna alla hometorna alla hometorna alla home
sabato 16 dicembre 2017
chi siamomappa del sitoeventireportsechi di cronacanews on-linecontattinewsletter
Sei in: Echi di Cronaca
Echi di Cronaca
Da 'Novara Oggi' venerdì 4 aprile 2008

Gattico  Il Preside:”E’ importante che i giovani si creino un senso di appartenenza”
 
Alunni del Montale guardano all’Europa
 Si è svolto un incontro tra le classi terze e la scrittrice
 
GATTICO - Giovani a contatto con l’Europa la mattina di venerdì 28 marzo all’Istituto Comprensivo “Eugenio Montale”; l’evento, rivolto alle classi terze denominato “Una per tutti e tutti per una” è stato curato dalla relatrice Maria Adele Garavaglia. Novarese, laureata in filosofia e storia e docente di lettere, Garavaglia ha spiegato ai ragazzi come ci sia bisogno di una vocazione all’Europa al giorno d’oggi: “L’integrazione – ha detto – deve avvenire non solo perché è nata una moneta comune, ma perché lo stesso welfare ne trae giovamento. Dobbiamo affrancarci dall’antica dipendenza americana, ma costruire con l’Europa un grande unico stato capace di porsi al mondo come interlocutore sempre più incisivo. Quello che vorrei far comprendere in queste occasioni è che diventare cittadini europei si rivela un vantaggio anche nella pratica; non possiamo più pensare di restare chiusi nel nostro orticello, ma che lo scambio con l’estero arricchisce”. L’incontro si inserisce nel novero delle iniziative promosse dal “Foro della Cultura Europea”, progetto nato lo scorso anno su iniziativa dell’Associazione “Napapiiri Onlus” con il contributo della Regione Piemonte, a cui il Montale ha aderito per l’anno2007-2008.
“La scuola – spiega Serafino Di Piano, Dirigente dell’Istituto – è lo snodo cruciale per formare nelle coscienze dei ragazzi un senso di appartenenza al nostro continente; in questo momento storico occorre far passare l’idea che il senso di solidarietà fra stati è l’unica via percorribile per mantenere un equilibrio. E questo è ancora più plausibile se pensiamo che l’Unione Europea si è allargata anche a nuovi paesi, con tutte le conseguenze culturali che questo si porta appresso. Oggi dobbiamo per forza educare a diventare bravi cittadini europei, togliendo dalla testa di tutti che si tratti di questioni che non ci toccano.” L’Incontro ha trovato negli studenti spettatori molto disciplinati ed attenti; alla relatrice sono state poste diverse domande sugli argomenti più disparati.
                                                                                                                                 Al.ba.
 
 
 
Da  “Ecorisveglio” mercoledì 2 aprile 2008
 
Gattico e l’Europa: progetto a scuola
La conferenza all’Istituto “E.Montale” per l’educazione alla convivenza civile
 
GATTICO – Venerdì 28 marzo si è svolto, presso l’Istituto Comprensivo Statale “E.Montale” di Gattico un incontro dal titolo “Una per tutti e tutti per una! L’Europa della pace, l’Europa per i giovani”. La conferenza condotta da Maria Adele Garavaglia, era rivolta agli allievi di terza media ed era inserita tra le iniziative del “Foro della Cultura Europea” che vede l’Istituto Comprensivo “E.Montale” promuovere il senso di appartenenza all’Europa in collaborazione con altre istituzioni scolastiche e non. “Il Foro della Cultura Europea” è un’iniziativa dell’Associazione “Napapiiri Onlus” di Novara, che opera grazie anche a contributo della Regione Piemonte. “Sostanzialmnte cercheremo di spiegar ai ragazzi cosa è l’Europa, i suoi organismi, la sua politica e infine perché ci dobbiamo considerare a tutti gli effetti cittadini europei”, ha spiegato Garavaglia. La relatrice ha voluto far conoscere ai ragazzi innanzitutto la nascita dell’Europa, partendo dai primi tentativi provati da Carlo Magno e arrivando ai giorni nostri con i vari trattati commerciali, la creazione del Parlamento Europeo e l’istituzione di una moneta unica. Sono stati tanti i temi affrontati e gli esempi storici utilizzati per presentarli.
                                                                                                                                         Luca Simonotti


Torna alla lista degli echi di cronaca
 
 
Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing