torna alla hometorna alla hometorna alla home
sabato 16 dicembre 2017
chi siamomappa del sitoeventireportsechi di cronacanews on-linecontattinewsletter
Sei in: Reports
Reports
Gianni Mura tra gli studenti del Liceo di Gozzano



Il giornalista sportivo Gianni Mura, grande firma de “La Repubblica” ha incontrato martedì 3 nel pomeriggio i ragazzi del Liceo Socio Psico Pedagogico e Linguistico di Gozzano.
L’iniziativa  si aggiunge ad alcune già concluse e ad altre ancora in programma nell’ambito del progetto “Foro della Cultura Europea”, promosso dall’Associazione Napapiiri Onlus di Novara, con il contributo della Regione Piemonte. Nello spirito e secondo le direttive della Regione, l’incontro ha avuto come tema lo “Sport Pulito… No violenza, No doping”
Scelta vincente di Gianni Mura, che ha da subito fatto partecipi e protagonisti i ragazzi, è stata quella di non raccontare, ma di far scoprire il mondo così difficile ma anche così affascinante dello sport, rispondendo alle tante domande da loro poste.
Dalla violenza negli stadi alle possibili misure di sicurezza; dal problema del doping e della corruzione all’evoluzione dell’immagine e del ruolo dello sportivo negli ultimi decenni; dalle regole e provvedimenti previsti dalla nostra legislazione al confronto con quanto avviene in altri paesi europei, Spagna, Francia, Inghilterra, Portogallo.
Come in un puzzle, Gianni Mura, insieme ai ragazzi, attenti e curiosi, vivaci e nello stesso tempo esigenti protagonisti, ha costruito l’immagine di un mondo che sta vivendo un momento di grande difficoltà perché ha scelto di seguire la strada della prestazione esasperata, della vittoria ad ogni costo, del guadagno facile, del compromesso e dell’uso di sostanze chimiche per raggiungere mete sempre più alte. Ma insieme ha proposto l’immagine di uno sport “…da recuperare, dove ci sia posto per il gusto del gioco e del sogno…” del misurarsi con se stressi; il gusto di “…scegliere di fare sport perché ci fa stare bene…”,  ci fa confrontare onestamente con gli altri; il gusto di vivere e rispettare il dono del nostro corpo.
Proprio questa immagine di incontro con gli altri accomuna questa iniziativa a tutte quelle promosse dal “Foro Della Cultura Europea”, il cui scopo è quello di farci sentire uniti, se pur nella diversità, agli altri popoli dell’Europa.
Un grazie sincero a Gianni Mura e ai ragazzi, ed un augurio perché anche questa piccola tessera del puzzle sia un passo verso la cittadinanza europea.
                                                                                                          a.c.



Torna alla lista dei reports
 
 
Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing