torna alla hometorna alla hometorna alla home
sabato 16 dicembre 2017
chi siamomappa del sitoeventireportsechi di cronacanews on-linecontattinewsletter
Sei in: Scuola
Scuola
Grecia: un viaggio diverso

Anni fa si chiamavano “gite”, ora si chiamano “viaggi di istruzione”. Non dovrebbe essere cambiato niente. Sottinteso c’è sempre stato l’obiettivo del “viaggio” come scoperta e conoscenza di luoghi, persone, storie diverse.

E’ uno dei momenti più attesi dagli studenti nel corso dell’anno scolastico, soprattutto se la meta è un paese straniero, la compagnia è allegra e ci si immagina tempo libero e “nottate” di chiacchiera….
E’ stato così anche per un gruppo di studenti del Liceo “Brocca” di Gozzano che, con i loro insegnanti, hanno scelto come meta del loro viaggio di quest’anno la Grecia Classica.
Il “viaggio” è una scoperta e nulla esclude che la “scoperta” possa essere arricchimento culturale e anche divertimento. Questa è stata l’idea che ha ispirato la progettazione della visita in Grecia di quasi 100 studenti, a partire dalla scelta dei mezzi di trasporto: ovvio sarebbe stato pensare all’aereo; ma perché perdersi una giornata di “traversata” di mezza Italia in pullman fino ad Ancona, con una natura ancora quasi invernale, con paesaggi diversi da regione a regione; perché perdersi l’immagine del porto di Ancona che si allontana, le ore di navigazione, le onde notturne viste dal ponte, l’animata vita di bordo? E poi riprendere il percorso in pullman in una traversata di quasi tutto il Paese, con paesaggi che cambiavano in continuazione: dalle scogliere e dal mare mozzafiato, alle montagne aride, alle distese di agrumeti, ai pascoli con pecore e capre ovunque!
I trasferimenti da una tappa all’altra sono stati a volte lunghi, ma di nuovo “parte del viaggio”, bastava guardarsi attorno per cogliere qualcosa da imparare e ricordare. E poi ancora perché perdersi il ritorno a ritroso, prima in nave e poi in pullman lungo un’Italia lasciata con gli alberi ancora  senza foglie sugli alberi e ritrovata con i peschi in fiore!
Le immagini dei luoghi classici parlano da sole, le immagini del percorso da compiere per arrivarci faranno parte della crescita e della memoria dei ragazzi.
Per essere buoni viaggiatori, non basta pensare alla meta e arrivarci, bisogna vivere tutti i momenti e le tappe, ricordare i colori e i profumi, e se il tutto è fatto in compagnia e con allegria … evviva la “gita”.
 
L’Associazione “Napapiiri Onlus” è stata di aiuto ai docenti organizzatori proprio nel pensare a questa “filosofia” di viaggio; i risultati ricompensano ampiamente gli sforzi e i consigli preziosi!!
 


Torna alla lista degli articoli per questa sezione

 
 
Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing